Mer. Ago 5th, 2020

CONDOMINIO-ONLINE

Blog di condominio

Quale maggioranza è richiesta in assemblea di condominio per lavori con bonus 110

1 min read
E' richiesta una maggioranza di almeno due terzi sia in prima che seconda convocazione

Business lecture

Il riferimento legislativo è all’articolo 1108 del Codice Civile, nel quale, in merito alle innovazioni che esulano dall’ordinaria amministrazione, si prevede espressamente che “con deliberazione della maggioranza dei partecipanti che rappresenti almeno due terzi del valore complessivo della cosa comune, si possono disporre tutte le innovazioni dirette al miglioramento della cosa o a renderne più comodo o redditizio il godimento, purché esse non pregiudichino il godimento di alcuno dei partecipanti e non importino una spesa eccessivamente gravosa”. Secondo quanto previsto dalla normativa, dunque, è richiesta almeno una maggioranza di due terzi della rappresentanza del valore del condominio, sia in prima che in seconda convocazione.  Non sarebbe dunque sufficiente la maggioranza semplice del 50% più uno dei partecipanti.

Condividi sui social

Blogger appassionato di Cucina e tematiche del Condominio

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti