Dove deve svolgersi l’assemblea di condominio?

Esistono regole precise sul luogo dove si deve tenere la riunione di condominio. Secondo la giurisprudenza deve essere sempre indicato precisamente nella comunicazione di convocazione dell’assemblea, così dice la Cassazione, con sentenza 22 dicembre 1999, n. 14461, infatti in caso di mancata indicazione, la convocazione è da ritenersi nulla.
Oltre a questo la Legge non specifica il luogo di svolgimento dell’assemblea condominiale, quindi di fatto a decidere è il soggetto che la convoca ossia, nella quasi totalità dei casi, l’amministratore di condominio.
In generale esistono regole che pongono limiti sul luogo di riunione dell’assemblea: il primo è un limite territoriale quindi si pone come regola quella di scegliere una sede entro i confini della città in cui è collocato l’edificio del condominio. Pertanto, se l’amministratore ha lo studio in un’altra località non può convocare l’assemblea nel proprio ufficio; l’altro limite è quello definito limite di idoneità del luogo della riunione, ciò significa che: il posto ove si riunisce l’assemblea deve essere tale da consentire la presenza di tutti i condomini e l’ordinato svolgimento della discussione.
L’amministratore, nella scelta del luogo, deve quindi optare per un luogo che garantisca la partecipazione di tutti i condomini,tenendo conto di eventuali limiti fisici e morali, in modo da dare a tutti la possibilità di partecipare alla riunione;
A stabilire dove si deve riunire l’assemblea di condominio, potrebbe essere lo stesso regolamento. In tal caso l’amministratore non ha alcun potere decisionale e, anzi, nell’avviso di convocazione non è neanche tenuto a specificare tale luogo, essendo sempre fisso e prestabilito.

Come abbiamo descritto uno dei criteri fissati dalla giurisprudenza che vincolano l’amministratore nell’individuare il luogo ove deve riunirsi l’assemblea è quello «territoriale» non potendo questi convocare i condomini in una città diversa da quella ove è situato lo stabile. In particolare, il luogo di convocazione dell’assemblea di condominio da preferire è un locale dell’edificio se questo ne è dotato e, in generale, scegliere il Comune ove si trova l’edificio o di quello più vicino ove è collocato l’ufficio giudiziario competente a decidere le eventuali cause.

In linea di principio, l’assemblea di condominio potrebbe anche riunirsi a casa di uno dei condomini, salvo vi siano situazioni di conflitto che possano suggerire opportuno un altro posto. Ad esempio, non è possibile tenere l’assemblea presso la casa di uno dei comproprietari se tra questi e il condominio è in corso una forte conflittualità sfociata in una causa.

Staff Condominio Online

Email: wordpress@extra-web.it

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

©2018 Condominio-online.com® è un marchio di proprietà ELIVIT Srl - CF: 02809620343 - Note legali | Privacy | Cookies | Website by Extraweb® Srl

oppure

Accedi con le tue credenziali

oppure    

Forgot your details?

oppure

Create Account