Cambio di gestione del condominio: indicazioni per l’amministratore subentrante

Di seguito alcune indicazioni, che ogni amministratore che subentra nella gestione di un condominio, dovrebbe farsi carico:Perfezionamento del contratto di mandato (Cass. SS.UU. n. 9148/08) (art. 1326 c.c. e 1129, quattordicesimo comma, c.c.):

il contratto si perfeziona o per quando la nomina dell’assemblea è “notificata” all’amministratore, oppure nel caso di nomina diretta da parte dell’assemblea, in assenza di un preventivo presentato dall’aspirante amministratore, questa si perfeziona con l’accettazione formale da parte dell’amministratore, con contestuale comunicazione dell’importo dovuto a titolo di compenso per l’attività svolta.

Di conseguenza è necessario:

  1. a) provvedere alla variazione della persona cui è legato il codice fiscale (mod. AA5).
  2. b) variazione della persona autorizzata ad utilizzare il conto corrente condominiale.
  3. c) passaggio di consegne con l’amministratore revocato o dimissionario, che deve avvenire nel più breve tempo possibile

Precisiamo che una volta perfezionato il contratto come sopra esposto l’amministratore è nei pieni poteri, anche in pendenza di passaggio di consegne.

Cond_ad_min

Email: gimatt.srl@gmail.com

0 Commenti

Lascia un commento

©2019 Condominio-online.com® è un marchio di proprietà ELIVIT Srl - CF: 02809620343 - Note legali | Privacy | Cookies

oppure

Accedi con le tue credenziali

oppure    

Forgot your details?

oppure

Create Account